E se fosse Sky Princess la nave dalla bella atmosfera?

E se fosse Sky Princess la nave dalla bella atmosfera?

Quando una sera organizzando una partenza ormai prossima, arriva la crociera intrusa: quella che non avrei mai lontanamente immaginato. Quando dall’altra parte di una chat di whatsapp, vengono pronunciate  due parole precise, mi assale un dubbio sul mio udito. Le parole sono Sky Princess. No! Non ci credo, è uno scherzo. 3 secondi ero io,

Quando una sera organizzando una partenza ormai prossima, arriva la crociera intrusa: quella che non avrei mai lontanamente immaginato.

Quando dall’altra parte di una chat di whatsapp, vengono pronunciate  due parole precise, mi assale un dubbio sul mio udito.

Le parole sono Sky Princess. No! Non ci credo, è uno scherzo. 3 secondi ero io, Sky Princess e per magia sentivo “mare profumo di mare”. Forse il mio udito ha seri problemi.

Tempo un paio di giorni e via col bus e poi treno per Civitavecchia.

 

Sky Princess, una nave di poche settimane di vita, della compagnia di navigazione che tra gli anni ’70 e ’80 ci ha fatto sognare con la serie TV The Love Boat, che ha avuto marine reali, da Lady Diana a Kate Middleton, per i battesimi: Princess Cruises.

Le congiunture sono favorevoli: Sky Princess, costruita a Monfalcone da Fincantieri, resta in Europa per un paio di settimane, il tempo a disposizione ci sta. L’oroscopo mi ha detto bene.

Spesso tra i crocieristi ricorre un’espressione che è quella che evidenzia che le crociere non sono più quelle di una volta. Quella che era nei decenni passati una vacanza per pochi, oggi è diventata un vero fenomeno vacanziero popolare portando ad una trasformazione dei servizi.

Sali a bordo di Sky Princess e torni in un indietro nel tempo, ma al presente.

La consegna del medallion al check-in è quel ponte tra un passato di viaggi di lusso ed il suo contemporaneo e tecnologico sviluppo.

E se in crociera ogni desiderio è un ordine, il medallion già lo sa: sarà esso ad aprirvi le porte di Sky Princess.

dav

Venti passi e sei a palazzo reale: una hall dai colori caldi e chiari ti accoglie e ti butta dentro.

Forse ora i problemi non sono più di udito, ma di vista!!!

Vado al World Fresh Market, il ristorante buffet, dove già l’occhio va su delle pietanze speciali. Si rispetta la fila e nonostante i tanti crocieristi, si pranza in silenzio. Eh dai! L’occhio e la gola si appagano col buon cibo, l’udito inizia a riposarsi.

Si mangia, cabina e poi foto da un punto all’altro della nave: Sky Princess è troppo bella ed è un dovere assoluto mostrarla alla tribù italiana dei crocieristi.

Gli ospiti a bordo sono principalmente americani, poi seguono gli asiatici ed i canadesi. Di italiani siamo solo in sette.

Gli italiani abbondano nell’equipaggio: dalle cucine ai guest service si parla La lingua dello stivale d’Europa.

 

Considerato che la nave è prossima alla transatlantica verso i Caraibi, è normale trovare una fascia di età adulta tra i passeggeri. E la domanda sulla possibile noia nasce spontanea! E invece no!

Il sail away party con la sua allegria mi dice tanto che forse non ci annoieremo.

Dal cinema all’aperto del ponte Lido alla Lotus Spa passando per il Princess Thetre, tutto si può: perfino ballare il boogie boogie nella piazza centrale.

E se avete bisogno di tramonto e scia, alla poppa trovate un angolino molto carino: il Wake View Bar.

E se il mare è la vostra strada, una passeggiata sullo Sky Walk non può mancare, perché il crocierista altro non è che un viandante sul mare.

E se la solitudine è il vostro obiettivo! In cabina potete fare una full immersion di film: la scelta è vastissima e non costa nulla. E se un languorino vi assale e dalla App fate la vostra ordinazione.

Avete bisogno di mangiare italiano? Ci pensa il Sabatini’ s, dove l’Italia è presente dalla A alla Z, dove i tavoli in marmo di Carrara aggiungono il valore del pregio.

.

 

E la pizza? Alfredo’s prepara pizze di ogni gusto.

Il sushi non manca e nemmeno la buonissima cucina d’oltralpe e potete concedervi una cena di buon gusto al ristorante Sur le mer: 29 euro ben spesi, tutti a favore del palato ( ovviamente!)

E se andiamo ai ristoranti principali, Estrella e Le Soleil, qualità e quantità non mancano. Anzi una buona aragosta ci sta!

A Broadway non sono mai stata, ma Sky Princess mi ci porta con il più bello del Rock Opera.

Quattro notti a bordo su di una nave in cui mi sarei potuta sentire un pesce fuor d’acqua, in cui avrei potuto avere nostalgia del modo di fare crociera italiano, in cui avrei potuto dire che barba e che noia.

Non è successo nulla di tutto ciò: a bordo di Sky Princess si realizza il sogno e soprattutto lo si vive concretamente.

Come è possibile?

La qualità del servizio, la bellezza degli ambienti, la tecnologia messa a disposizione, la varietà del cibo, la libertà di gestire la permanenza a bordo, il target degli ospiti sono tutti elementi che intrecciati tra loro rendono unica nel suo genere una crociera con Princess Cruises.

Ve la consiglio: sì e anche fortemente!

Perché Sky Princess è quella nave dalla bella atmosfera…

 

 

 

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos