ADDIO SELF- SERVICE, ARRIVA IL BUFFET SERVITO SULLE NAVI DA CROCIERA

ADDIO SELF- SERVICE, ARRIVA IL BUFFET SERVITO SULLE NAVI DA CROCIERA

Il ristorante a buffet delle navi da crociera è sempre stato un simbolo di questo modo di viaggiare. Quanti, alla prima esperienza, tornando a casa, raccontano ad amici e parenti la ricchezza di cibo in quantità e gusti di un buffet di bordo?   Forse, o quasi sicuramente, il ristorante a buffet è uno degli

Il ristorante a buffet delle navi da crociera è sempre stato un simbolo di questo modo di viaggiare.

Quanti, alla prima esperienza, tornando a casa, raccontano ad amici e parenti la ricchezza di cibo in quantità e gusti di un buffet di bordo?

 

Forse, o quasi sicuramente, il ristorante a buffet è uno degli angoli più decantati di una nave.

Qualsiasi compagnia di navigazione mette a disposizione questa opzione di ristorazione.

Il buffet non deve mancare nè a colazione, nè a pranzo e nè a cena.

Il più delle volte è aperto 22 ore su 24 e altre arriva ad essere h24.

Il brunch, la merenda pomeridiana, il trancio di pizza e a mezzanotte, la tisana prima di andare a dormire con annesso dolcetto sono i momenti più rilassanti ed intimi a cui nessun crocerista, degno di essere chiamato tale, rinuncia.

Cercate un compagno di viaggio? Non lo trovate? Passate al buffet, quasi sicuramente lo trovate lì a fare danni alla sua linea.

Il ristorante a buffet a bordo di una nave è organizzato a banconi, talvolta continui e altre volte a isole, su cui viene posizionata una grande varietà di cibo: dal vegetariano al dolce passando per cucine regionali e internazionali.

Il crocerista arriva al buffet, prende un tavolo  e in un piatto mette tutto ciò che il suo palato desidera. E, purtroppo, a volte non manca nemmeno lo spreco di cibo.

Autonomamente e liberamente, il vacanziero sceglie e mette nel piatto.

In un tempo in cui una grave pandemia ha fermato il mondo delle crociere, il buffet in crociera è una delle prime cose destinate a cambiare.

Le esigenze igienico sanitarie necessarie a contenere la trasmissione di un virus determinano un cambiamento di abitudini organizzative per le compagnie di navigazione.

Il buffet da self-service si trasforma in servito.

Molti viaggiatori e appassionati di crociera subito hanno manifestato un certo dissenso.

Se avessero detto che lo avrebbero eliminato completamente, forse anch’ io mi sarei preoccupata, ma visto che ho avuto un’ esperienza di buffet servito molto positiva, vi scrivo per rincuorarvi.

La mia esperienza di buffet servito è avvenuta in occasione di una crociera in cui a bordo si verificarono casi di norovirus.

Il ristorante buffet era organizzato con del personale  che serviva le pietanze nel piatto dopo che noi indicavamo le nostre preferenze andando giù e su per il salone.

In  un buffet servito è possibile trovare anche il cibo già impiattato facilitando il servizio.

Un buffet servito garantisce molta più igiene, più sicurezza, più distanziamento e meno affollamento.

La cosa che distingue un buffet servito è l’ordine che induce anche a comportamenti più educati dei passeggeri.

Quante volte abbiamo visto toccare il cibo con le mani da adulti e bambini?  Tante, se non tantissime volte!

A me è capitato anche vedere il cameriere costretto a buttarlo per sicurezza dopo che qualcuno incurante ha maneggiato il cibo per alcuni minuti e lo ha lasciato lì.

E vi garantisco che anche con il buffet servito si riesce mangiare tantissimo.

State certi che anche con un buffet servito non si perde la libertà di godere di certe prelibatezze, perché tutto il cibo e il bere che voi chiederete vi sarà dato.

Un buffet servito a bordo di una nave da crociere è un valore aggiunto, è garanzia di qualità dei prodotti e dei servizi offerti.

Sicuramente comporterà un grande impegno da parte dello staff di bordo impiegato in questo cambiamento organizzativo necessitando di una maggiore forza lavorativa.

Anche con le nuove regole sarà bellissimo andare in crociera. I comportamenti adeguati erano richiesti anche prima, ma forse in vacanza siamo meno propensi ad attuarli.

Quando si sale a bordo di una nave uno dei termini con cui veniamo chiamati  è ospiti e come tali dobbiamo rispettare il padrone di casa.

Il covid19 ci ha stravolto la vita e non è stato facile. Pensare che il mondo dei viaggi ne uscisse indenne è assurdo.

Il rispetto delle regole non è una limitazione, ma solo un’ occasione di miglioramento.

Ovviamente al buffet servito dò un  10 e lode….

Ci vediamo al buffet!!!!

 

 

 

2 comments

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

2 Comments

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos